Marketing Funnel: Una Guida Completa

Marketing Funnel: Una Guida Completa

Il Marketing Funnel è uno strumento cruciale nel processo di marketing. Esso delinea il percorso più diretto che i clienti potrebbero intraprendere nel loro cammino verso l'acquisto.
alt
Michael Business developer


Printed 2024-01-27
alt

Il Marketing Funnel, conosciuto anche come sales funnel o purchase funnel, è un modello di marketing che cattura il processo che un cliente attraversa con un prodotto o un'azienda. Mappa ogni fase del viaggio del cliente, dal momento in cui viene a conoscenza di un marchio fino al momento in cui lo raccomanda alla propria rete. I clienti vivono questo percorso in modo innato, che l'azienda si concentri o meno sul suo marketing funnel. Utilizzando attivamente i funnel, le aziende possono comprendere meglio i propri clienti e ottimizzare le proprie strategie di marketing per soddisfare le esigenze dei consumatori.

Come Progettare un Marketing Funnel

I marketing funnel funzionano proprio come suggerisce il nome. Partono in modo ampio e diventano sempre più stretti e focalizzati alla fine, formando la forma di un imbuto. Ad esempio, un'azienda può ottenere migliaia di visualizzazioni sul suo sito web, ma solo una percentuale di quelle persone potrebbe approfondire la conoscenza dei prodotti. Ancora, una percentuale ancora più piccola di quei visitatori diventa clienti. I marketing funnel funzionano prendendo azioni più dirette per guidare i clienti attraverso il processo dell'imbuto in modo che siano più propensi a compiere l'azione desiderata dall'azienda.

Progettare un marketing funnel è fondamentale per guidare i potenziali clienti attraverso un percorso mirato che li trasformi da estranei a clienti fedeli. Ecco una guida generale su come farlo:

Definisci il tuo obiettivo

Prima di tutto, devi chiarire quale azione desideri che i tuoi potenziali clienti compiano. Vuoi che acquistino un prodotto, si iscrivano alla tua mailing list o prenotino una consulenza? Questo obiettivo determinerà la struttura e il contenuto del tuo funnel.

Conosci il tuo pubblico

Comprendere a fondo il tuo pubblico è essenziale. Crea dei profili dettagliati dei tuoi potenziali clienti, includendo informazioni demografiche, comportamentali e psicologiche. Questo ti aiuterà a personalizzare il tuo funnel per soddisfare le loro esigenze e rispondere alle loro domande.

Identifica le tappe del funnel

Un marketing funnel tipico include tappe come consapevolezza, interesse, decisione e azione (AIDA). Identifica quali azioni o interazioni il tuo pubblico deve compiere in ciascuna fase per progredire attraverso il funnel.

Crea contenuti mirati

Per ogni fase del funnel, crea contenuti specifici che rispondano alle esigenze e ai desideri del tuo pubblico. Ad esempio, potresti utilizzare blog post, video, webinar, guide, testimonianze o casi studio.

Utilizza diverse piattaforme

Distribuisci i tuoi contenuti attraverso diverse piattaforme e canali di marketing, come il tuo sito web, i social media, la pubblicità online, l'email marketing, i podcast, etc. Assicurati di adattare i tuoi messaggi e il formato del contenuto a ciascuna piattaforma.

Implementa un sistema di lead nurturing

Oltre a generare nuovi lead, è importante nutrire quelli esistenti attraverso la fornitura di contenuti pertinenti e utili. Utilizza l'automazione del marketing per inviare email personalizzate, offerte speciali e contenuti esclusivi.

Misura e ottimizza

Monitora costantemente le prestazioni del tuo funnel utilizzando metriche chiave come tassi di conversione, tassi di apertura e clic, e valore del cliente. Utilizza questi dati per identificare aree di miglioramento e apportare modifiche al tuo funnel di conseguenza.

Testa e sperimenta

Non avere paura di sperimentare con diversi approcci e strategie. Testa vari elementi del tuo funnel, come titoli, call-to-action, layout e offerte, per vedere cosa funziona meglio con il tuo pubblico.

Ottimizza per la conversione

Assicurati che il tuo funnel sia ottimizzato per massimizzare le conversioni. Ciò significa semplificare i processi di acquisto o iscrizione, rimuovere qualsiasi frizione o ostacolo e fornire un'esperienza utente fluida e piacevole.

Sii coerente e persistente

Costruire un marketing funnel efficace richiede tempo e impegno. Sii costante nella tua strategia e persistente nel fornire valore al tuo pubblico. Con il tempo, vedrai i frutti del tuo lavoro sotto forma di lead qualificati e clienti soddisfatti.

Tipologie di Marketing Funnel

Il moderno marketing funnel deriva dal lavoro di un pioniere della pubblicità americano, Elias St. Elmo Lewis. Nel 20° secolo, Lewis identificò tre qualità di un buon annuncio pubblicitario, che sono attrazione, interesse e persuasione. Queste qualità formarono la base per il modello di marketing AIDA, o Consapevolezza, Interesse, Desiderio e Azione. Oggi, molti marketer aggiungono anche una quinta fase per la fedeltà. Le seguenti sono le cinque fasi di base di un marketing funnel:

1. Consapevolezza

La fase della consapevolezza è quando qualcuno apprende per la prima volta di un'azienda. In alcuni casi, un cliente può acquistare l'offerta dell'azienda la prima volta che vede il marchio per soddisfare un bisogno immediato che ha. Nella maggior parte dei casi, la fase della consapevolezza è solo un punto introduttivo. L'obiettivo di questa fase è far connettere un marchio con nuove persone e dare una buona impressione.

Esempio: HighCountry Barber è un barbiere che vuole ampliare la sua base clienti. Conduce una campagna di pubbliche relazioni per due mesi, concentrando l'attenzione sui premi ricevuti e sui barbieri di alto profilo che impiega. Esegue anche annunci a pagamento sui motori di ricerca che mirano agli uomini tra i 25 e i 45 anni. Michael Mendoza è un consumatore che trova questo annuncio mentre utilizza il motore di ricerca. Vede anche elementi della campagna di pubbliche relazioni su vari social media. Non si impegna ancora ad effettuare un acquisto, ma ora è consapevole dell'esistenza di HighCountry Barber.

2. Interesse

Durante questa fase, le persone consapevoli dell'azienda stanno considerando di diventare clienti. Probabilmente stanno cercando i prodotti e i servizi dell'azienda e li stanno confrontando con altre opzioni. Esempi di come si possono coltivare i lead durante questa fase includono l'invio di email con ulteriori informazioni, offrire prove gratuite o pubblicare utili post sul blog. L'obiettivo è fornire ai potenziali lead informazioni sufficienti per aiutarli a prendere una decisione a favore dell'azienda.

Esempio: L'annuncio a pagamento che Michael vede da HighCountry Barber lo indirizza al sito web dell'azienda. Qui, fornisce la sua email per iscriversi a una lista di distribuzione. Riceve email settimanali con consigli per la cura dei capelli e idee per tagli di capelli dal personale di HighCountry Barber. Dal momento che sta vedendo sempre più dell'esperienza di HighCountry Barber, sta dimostrando un interesse crescente nel diventare un cliente pagante.

3. Desiderio

Man mano che l'interesse diventa evidente, è importante coltivare il desiderio tra i potenziali clienti. Solo perché qualcuno mostra interesse nelle offerte di un'azienda non significa che sia sicuro diventare cliente. Durante questa fase, è possibile fare tutto il possibile per far convertire i lead più forti. Si possono fornire codici sconto o offrire ai clienti una consulenza gratuita.

Esempio: Michael naviga sul sito web di HighCountry Barber ma non prenota un appuntamento. L'azienda ha il suo indirizzo email, quindi un rappresentante commerciale lo contatta per offrirgli una consulenza gratuita. Il rappresentante commerciale dice a Michael che può prenotare il suo primo taglio di capelli gratuito con qualsiasi barbiere di alto profilo che l'azienda impiega. Il rappresentante commerciale menziona anche che l'azienda ha un cesto regalo, comprensivo di shampoo e balsamo gratuiti, per Michael se si presenta per il suo appuntamento gratuito.

4. Azione

È possibile indirizzare i clienti con messaggi di call-to-action incoraggiandoli ad effettuare un acquisto. Assicurarsi che i messaggi di call-to-action siano facili da trovare nelle landing page, nelle homepage dei siti web o all'interno delle email. Ad esempio, è possibile inviare una email ricordando loro un prodotto salvato per dopo, oppure si possono consigliare altri prodotti o servizi in base alla loro cronologia degli acquisti.

Esempio: Michael partecipa al taglio di capelli gratuito e torna a casa. Va sul sito web di HighCountry Barber e naviga sulla sua homepage. Sulla homepage, fa clic sul grande pulsante di call-to-action che recita "Prenota Ora". Nella pagina successiva, prenota il suo prossimo appuntamento per un momento che funzioni con il suo programma.

5. Fedeltà

Una volta che un'azienda converte un lead in un cliente, non ha ancora finito con il suo marketing funnel. Riportare clienti fedeli è una delle migliori cose che si possano fare per un'azienda, poiché spesso è più economico che generare un nuovo cliente. Per riportare clienti fedeli e generare fedeltà al marchio, concentrarsi su assicurare che ogni cliente abbia un'esperienza positiva anche se c'è stato un problema temporaneo.

Esempio: Michael è stato cliente di HighCountry Barber per diversi mesi ora. Riceve sempre tagli di capelli soddisfacenti e parla bene dell'azienda ai suoi amici e parenti. Durante un appuntamento, Michael acquista uno dei prodotti shampoo signature di HighCountry Barber. A casa, apre il prodotto shampoo per usarlo ma scopre che la bottiglia dello shampoo è solo a metà. Torna al negozio e spiega il problema. Il personale gli concede volentieri un rimborso e offre uno sconto del cinquanta per cento sul suo prossimo taglio di capelli e acquisto di prodotti.

FAQ sul Marketing Funnel

Cos'è il marketing funnel?

Il marketing funnel è una parte critica del processo di marketing. Traccia il percorso più semplice che i clienti potrebbero intraprendere nel loro percorso di acquisto. In ultima analisi, il marketing funnel è un utile framework per connettersi e coinvolgere i clienti lungo il loro percorso.

Quali sono le 5 fasi del marketing funnel?

Le fasi che i clienti attraversano prima di effettuare un acquisto possono includere:

  1. Consapevolezza
  2. Considerazione
  3. Conversione
  4. Fedeltà
  5. Advocacy

Qual è un esempio di funnel nel marketing?

I marketing funnel funzionano proprio come suggerisce il nome. Iniziano in modo ampio e diventano sempre più stretti e focalizzati alla fine, formando la forma di un imbuto. Ad esempio, un'azienda può ottenere migliaia di visualizzazioni sul suo sito web, ma solo una percentuale di quelle persone potrebbe approfondire la conoscenza dei prodotti.

Cosa sono le tecniche di funnel marketing?

Una strategia di marketing full-funnel comporta adattare i messaggi di marketing allo stadio di acquisto particolare in cui si trova attualmente un cliente. Piuttosto che concentrarsi solo sulle vendite, considera l'intero percorso del cliente a 360 gradi e cerca di coltivare relazioni e creare migliori esperienze di marca.

I funnel funzionano davvero?

I funnel di vendita si sono dimostrati molto efficaci nella conversione dei lead in clienti. Guidando i potenziali clienti attraverso un percorso strutturato e fornendo contenuti pertinenti a ciascuna fase, si aumenta la probabilità di conversione.

Qual è la differenza tra un sales funnel e un funnel di marketing?

Semplicemente, la principale differenza tra i due sta nell'obiettivo finale di ciascun funnel. Con il marketing funnel, l'obiettivo è quello di gettare una rete ampia e attirare potenziali clienti verso il proprio marchio. Nel frattempo, l'obiettivo del tuo funnel di vendita è quello di convertire i prospect in clienti.

Our services

Latest works:

«Le posizioni sono disegnate esattamente come necessario, non ho commenti! »
Ekaterina Ryazanova (Responsabile del progetto speciale (SUP Media)).
«Abbiamo ottenuto circa 20 bozze del logo, di cui due scelte per lo studio. La calligrafia è risultata bellissima, ma ho comunque scelto un logo più classico con il segno PL »
Dmitry Agadzhanov (Direttore Generale di Pokupalylux LLC).