La pubblicità nei messenger e il futuro di SMM

La pubblicità nei messenger e il futuro di SMM

I funnel di vendita e i tunnel di vendita nella messaggistica istantanea stanno diventando sempre più popolari. Come mai?
alt
Alex Responsabile dello sviluppo


Printed 2019-09-20

Sul motivo per cui i social network moderni sono cattivi e sul motivo per cui la pubblicità fluisce nei messenger, la nostra agenzia SMMè stata informata dal direttore dello sviluppo di Viber Sally Burtt-Jones.

Diversi grandi scandali sulla privacy negli Stati Uniti rivelano il problema di molti social network popolari: non soddisfano realmente gli interessi degli utenti, offrendo invece annunci invadenti e distraenti e fastidiosi con targeting sempre più appiccicosi. Questo è un male sia per i marketer che per i consumatori. I social network come canale pubblicitario non imparano le lezioni della pubblicità online: in quell'area hanno preso più sul serio l'esperienza dell'utente e stanno cercando di risolvere il problema della cattiva pubblicità. Alla fine, ciò ha portato all'uso massiccio di AdBlock, a un CPM inferiore e alle entrate per le piattaforme pubblicitarie e ha anche creato un terreno fertile per SMM, dove scorreva una parte dei budget pubblicitari.


Livello di targeting, disponibile sui social network è senza precedenti e le possibilità di attrarre iscritti attraverso lo sviluppo di piattaforme e social network sono uniche. Ovviamente, i social media dovrebbero essere parte di una grande strategia di marketing digitale. Ma SMM offre davvero significative opportunità di marketing per le aziende? Ecco tre ragioni per cui questo non è del tutto vero.

Meno comunicazione

Non dedichiamo più tanto tempo a comunicare sui social network: la maggior parte degli utenti trascorre meno tempo su Instagram, Facebook e Vkontakte rispetto a prima.

Le persone ora hanno una media di più di 20 applicazioni sul telefono, ma solo poche le utilizzano regolarmente. E sempre più spesso questi non sono social network familiari, ma messaggistica istantanea.

Pensa a cosa significa in termini di coinvolgimento e attività su questi social network. Sì, le aziende possono ricevere clic e impressioni mirati sui social network a un certo prezzo, ma (in senso lato) quanto è interessato il pubblico lì? È importante capire se un prodotto o un brand è percepito come “provato”, affidabile.

Parlare con sconosciuti

Il motivo principale della riduzione del tempo che trascorriamo sui social è probabilmente dovuto a un cambiamento delle nostre abitudini dovuto alla tecnologia. La stessa comunicazione tramite cellulare è diventata diversa: attraverso di essa, infatti, siamo ormai “incorporati” nella società.

Nei social network, condividiamo informazioni con una comunità di altri utenti. Inizialmente, era come una specie di squadra amichevole. Adesso però i nostri conti sono cresciuti: invece di un piccolo gruppo di persone con cui abbiamo studiato all'università oa scuola, ora la cerchia degli iscritti comprende ogni conoscente di passaggio. Tutto questo è diventato molto meno personale.

... A differenza dei messenger, dove comunichi solo con quelle persone con cui vuoi comunicare e, quindi, è più probabile che lo facciano proprio così, durante il giorno, e non in quelle specifiche momenti in cui "vuoi stendere qualcosa".

Anche in questo caso sono tante le domande ai principali social network in termini di coinvolgimento: sta calando rapidamente.

Nessun acquisto

Le persone difficilmente acquistano sui social network - in generale, gli acquisti all'interno di ciascuna piattaforma in qualche modo sono scomparsi silenziosamente, nonostante il fatto che in realtà non abbiano messo radici. Twitter ha sciolto il team di vendita e ha annullato il pulsante di acquisto. Facebook ha faticato a convincere i principali marchi a vendere direttamente attraverso la piattaforma. Tuttavia, Instagram sembra essere l'eccezione e finora sta intensificando i suoi sforzi per lasciare gli acquisti sul social network.

Sì, puoi utilizzare i social network per indirizzare il traffico verso la tua applicazione o verso un sito esterno, ma il fatto che non ci siano acquisti reali sui social indica le carenze che dovrebbero far riflettere un'azienda sul suo SMM -strategie e almeno non andare all-in con esse.

SMM rimarrà parte della maggior parte delle strategie di marketing digitale, tuttavia, le aziende dovrebbero cercare opportunità per sviluppare relazioni a lungo termine con i clienti e aumentare la fedeltà, nonché aumentare le opportunità di profitto. Una strategia di marketing olistica è il contenuto, la comunicazione e le vendite. Questi componenti funzionano meglio quando l'utente dei coni ei suoi interessi sono al primo posto. Gli inserzionisti, così come i social network stessi, devono riflettere attentamente e aggiornare i meccanismi e l'interfaccia utente delle loro applicazioni mobili, e non solo regolare il CPM e il CPM principali.

© Sally Burtt-Jones, Direttore dello sviluppo globale, Viber.


Our services