Usabilità - Esempi di errori

Usabilità - Esempi di errori

TOP 10 banchi di usabilità killer
alt
Michael CEO e fondatore


Printed 2014-11-20

Probabilmente vale la pena scrivere l'articolo "I 100 errori più fatali nella progettazione del sito " - tante sciocchezze vengono fatte dagli sviluppatori di siti - ma restringiamo la nostra attenzione a i 10 di più- di più. Evita questi errori e il tuo sito sarà molto migliore della maggior parte degli altri.



1.. La mancanza di un pulsante Indietro

I cattivi sviluppatori hanno capito da tempo come rompere il pulsante Indietro in un browser in modo che quando un utente fa clic su di esso, non ci sarà il passaggio alla pagina precedente.Nella versione "più leggera", il menu e altri elementi dell'interfaccia del sito sono semplicemente nascosti in una pagina (molto probabilmente, l'utente è invitato comprare qualcosa o lasciare una richiesta su di esso). Il nostro consiglio: non farlo mai. Tutto ciò che otterrai è che i visitatori giureranno e non torneranno sul tuo sito.

2. Apertura in una nuova finestra

Una volta era bello utilizzare diverse nuove schede per visualizzare le pagine di un sito quando l'utente cliccava sui collegamenti interni - questa era allora un'innovazione nel web design.Ora è solo fastidioso perché consuma il sistema risorse, rallenta il computer e, di regola, complica la vita del visitatore. Naturalmente, l'apertura di una pagina in una nuova finestra quando si fa clic su un link è molto semplice. e, sarebbe s eem, questo ritarderà il visitatore sul sito (dopotutto, ci saranno più schede con il sito). Ma non ne vale la pena. Ora le persone sono abituate al tasto destro del mouse e se lo desiderano apriranno la pagina da sole in una nuova scheda (ad esempio, per tornare a questa pagina in seguito).

3. Contatti nascosti

Se vendi qualcosa, devi fornire diversi modi per contattarti. Il metodo più ragionevole è creare una pagina "Contattaci", che aprirà tutte le informazioni: indirizzo, numero di telefono e indirizzo e-mail. Questo link dovrebbe essere su ogni pagina del tuo sito. Anche se nessuno chiama, la sola presenza di queste informazioni aggiunge "realtà" e fiducia al tuo sito e rassicura alcuni visitatori che temono che tu sia un truffatore virtuale.

4. Collegamenti interrotti. 

I link interrotti - quelli che non funzionano quando vengono cliccati o portano a pagine con l'errore "404" - sono una maledizione su qualsiasi sito di grandi dimensioni. Testa il tuo sito - e fallo regolarmente - per assicurarti che tutti i link funzionino come previsto. Per automatizzare questo lavoro, puoi utilizzare uno dei programmi speciali (ad esempio, esiste uno Xenu gratuito). O semplicemente affidalo al tuo seochnik :)

5. Velocità di download lenta

Il tempo di download lento è imperdonabile per un sito decente: un sito "noioso" infastidisce il visitatore e gli fa venire voglia per chiuderlo senza attendere il download. Cosa è considerato "lento" e cosa no? Un recente studio di Akamai Technologies commissionato da Jupiter Research ha rilevato che in media le persone erano pronte ad attendere solo quattro secondi per il caricamento di un sito prima di chiudere una scheda. Se il tuo sito si carica più lentamente, ottimizza: ad esempio, le immagini potrebbero essere troppo pesanti. Vale anche la pena controllare tutti i tipi di codici JavaScript e i tempi di risposta del server (sito di back-end). In generale, dai un calcio a SEO, layout e programmatore :)

6. Informazioni obsolete. 

Di nuovo, non ci sono scuse per questo, ma un numero enorme di siti contiene contenuti vecchi e irrilevanti. Assicurati che il tuo sito sia aggiornato, preferibilmente ogni giorno. Questo è utile sia per la conversione che per la SEO. Molto probabilmente sottovaluti la perdita di fiducia che può sorgere a causa del fatto che le ultime notizie sul sito sono state pubblicate 2 anni fa. Inoltre, assicurati che le informazioni sul sito non contengano errori di fatto e, se lo trovi, correggili immediatamente.

7. Cattiva navigazione. 

Internet è velocità. Se un visitatore del sito non riesce a capire dove fare clic e come ottenere le informazioni necessarie, passerà semplicemente a un altro sito, al tuo concorrente! È molto spiacevole quando sei costretto a tornare a due o tre pagine per passare a un'altra sezione del sito. Questa è una perdita di tempo. Ogni pagina dovrebbe avere una barra di navigazione che indirizza i visitatori a pagine importanti del sito. Posiziona questo menu lungo l'intestazione del sito o sulla sinistra in modo che sia sempre visibile (indipendentemente dalla risoluzione dello schermo). Aggiungi un comodo piè di pagina (seminterrato del sito) in modo da poter dare un'occhiata alla struttura generale del sito e andare dove ti serve.

8. Troppi stili. 

Le pagine del tuo sito dovrebbero apparire coerenti. Sfortunatamente, i designer alle prime armi, affascinati dalla presenza di centinaia di caratteri e colori, spesso trasformano le loro pagine in una lurida disgrazia. Usa due o tre caratteri e colori sulla pagina, questo è il massimo. È necessaria una ragionevole moderazione per assicurare agli spettatori la tua solidità e serietà. Perché cercare di convincerli che sei selvaggiamente artistico? Inoltre, non dimenticare di controllare che il tuo carattere e i tuoi colori abbiano un bell'aspetto su tutti i dispositivi possibili, dai computer desktop (con browser diversi) ai tablet, all'iPhone e così via.

9. Pagine isolate. 

Ricorda: ogni pagina del tuo sito necessita di un link chiaramente visibile alla pagina principale. Per che cosa? A volte le persone inoltrano l'URL ad amici che potrebbero visitare il sito e desiderano maggiori informazioni. Ma se la pagina che aprono è un vicolo cieco, non ne verrà fuori nulla. Metti sempre un link al "principale" in ogni pagina. In particolare, deve necessariamente aprirsi quando si clicca sul logo.

10. Mancanza di social network. 

La maggior parte delle aziende ha le proprie pagine Vkontakte, Instagram e Facebook, alcune hanno un canale YouTube e alcune addirittura Twitter. Dimenticare i link ai tuoi social network (e ancor di più metterli giù o semplicemente un link come www.instagram.com) è un grosso errore. I social network possono aumentare significativamente la fiducia nell'azienda, perché in essi le persone si sentono molto più vicine alla tua attività (e inoltre, possono scrivere o leggere recensioni più oneste di quelle che tu stesso hai pubblicato sul sito). E se non ci sono social network, la fiducia cadrà al contrario. Forse stai solo nascondendo qualcosa?)

Forse questi sono i principali errori nella progettazione e nell'usabilità dei siti, i cui esempi si trovano ogni giorno. Se hai trovato qualcosa di tutto questo sul tuo sito, correggilo prima!


Our services